Francesco Mazzei Confermato alla Guida del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana: Un Terzo Mandato Carico di Ambizione e Innovazione

Con una determinazione che promette di portare il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana verso nuove vette, Francesco Mazzei è stato confermato per il terzo mandato consecutivo come presidente. Dal 2018, Mazzei ha guidato il Consorzio con una visione chiara e una passione inarrestabile, raggiungendo risultati che hanno significativamente elevato la notorietà e l’apprezzamento della DOC Maremma Toscana.

“Sono onorato della fiducia che mi viene riconosciuta,” ha dichiarato Mazzei. “Abbiamo fatto progressi incredibili, ma c’è ancora tanto da fare. Il nostro obiettivo è continuare a crescere e migliorare.” Questa affermazione riflette l’instancabile impegno di Mazzei a mantenere la DOC Maremma Toscana in una posizione di rilievo nel panorama enologico mondiale.

Un Consiglio di Amministrazione Rinnovato e Determinato

Il nuovo Consiglio di Amministrazione vede volti nuovi e motivati pronti a sostenere Mazzei nel suo ambizioso programma. Andrea Daldin, rappresentante di Tenuta Sassoregale-S.M.Tenimenti Pile Lamole Vistarenni e San Disdagio, cede il posto ad Alessandro Marzotto, mentre Danilo Nocciolini di Cantina LaSelva e Giuseppe Mantellassi di Fattoria Mantellassi portano nuova energia al Consiglio.

Mazzei sarà affiancato dai Vicepresidenti confermati Marco Bruni e Edoardo Donato, con l’obiettivo comune di far crescere ulteriormente la DOC Maremma Toscana.

Una Strategia Innovativa per il Futuro

Il terzo mandato di Mazzei si concentrerà su quattro asset fondamentali: razionalizzazione del disciplinare, ricerca, enoturismo, e sinergia con altri Consorzi. La razionalizzazione del disciplinare mira a identificare le tipologie di vino che meglio si esprimono sul territorio, offrendo prospettive di successo. La ricerca, invece, si focalizzerà sulla sperimentazione viticola e l’adozione di pratiche di agricoltura di precisione, in collaborazione con partner scientifici.

L’enoturismo sarà potenziato per rispondere alle esigenze dei visitatori, migliorando i servizi offerti dalle aziende sul territorio. Infine, la sinergia tra i Consorzi toscani sarà essenziale per rafforzare la presenza sui mercati nazionali e internazionali.

Un Territorio Dinamico e in Crescita

“Siamo pronti a proseguire con una squadra rinnovata e motivata,” ha dichiarato Mazzei. “Continueremo a lavorare per mantenere alta l’attenzione sulla qualità e sulle tradizioni vitivinicole della Maremma Toscana.” La DOC Maremma Toscana si posiziona come una delle denominazioni più dinamiche della regione, con l’obiettivo di raggiungere i 10 milioni di bottiglie nel medio periodo, una massa critica indispensabile per ottenere visibilità sui mercati.

Una Visione per il Futuro

Mazzei, anche Presidente di AVITO e dell’Associazione L’Altra Toscana, porta con sé un bagaglio di esperienza e una visione strategica che promettono di continuare a far crescere la DOC Maremma Toscana. Nato nel 2014, il Consorzio conta oggi 465 aziende associate, tra cui alcuni dei nomi più prestigiosi del panorama enologico nazionale.

La strada tracciata da Mazzei è chiara: innovare, valorizzare e promuovere. Con una leadership forte e una squadra determinata, il futuro del vino della Maremma Toscana appare brillante e ricco di promesse.

Per maggiori dettagli, visitate il sito: www.consorziovinimaremma.it.

Share this post

Facebook

ULTIME NOVITA'
DA INSTAGRAM