Vinitaly 2024: La Famiglia Vaccaro di Salaparuta Debutta con il Primo Metodo Classico Pas Dosè da Catarratto

11. Aprile 2024 EVENTI 0
Vinitaly 2024: La Famiglia Vaccaro di Salaparuta Debutta con il Primo Metodo Classico Pas Dosè da Catarratto

Il Vinitaly, il prestigioso Salone Internazionale dei Vini e dei Distillati, è pronto per la sua 56esima edizione a Verona, dal 14 al 17 aprile 2024. Al Padiglione 2, Stand G71, la famiglia Vaccaro si prepara ad introdurre il suo primo Metodo Classico millesimato Sicilia DOC 2021, prodotto con uve Catarratto provenienti dal vigneto storico dell’azienda. Quattordici filari, 1693 ceppi di trentacinque anni, simbolo della lunga storia della famiglia Vaccaro, che dominano le 63 suggestive aree della Sicilia, accanto al centro aziendale di Salaparuta.

“Questo Metodo Classico nasce dai nostri monumentali ceppi, custoditi con cura nel corso degli anni e simbolo del percorso intrapreso insieme a mio padre Giacomo per realizzare il nostro sogno in bottiglia”, spiega Carmelo Vaccaro, amministratore ed enologo dell’azienda.

La degustazione del Metodo Classico Pas Dosè conferma le parole di Carmelo Vaccaro. Dopo venti mesi di permanenza sui lieviti in bottiglia, questo spumante si presenta con un colore paglierino dai riflessi dorati e un finissimo perlage che cattura l’attenzione. Il bouquet al naso rivela delicate note di pasticceria e agrumi, mentre al palato si apre ampio e cremoso, con un piacevole ritorno agrumato.

“I filari che circondano la nostra azienda rappresentano il cuore della nostra famiglia e il frutto di anni di dedizione. Sono un patrimonio genetico che vogliamo preservare per tramandare la storia e le radici della nostra famiglia”, racconta Catia Vaccaro, responsabile marketing dell’azienda. “Il progetto di questo spumante è un omaggio ai nostri maestosi ceppi, che hanno resistito al tempo e alle avversità, diventando simbolo della nostra resilienza in questa terra unica e affascinante”.

Vini Vaccaro è sinonimo di rinascita per Salaparuta, un’area della Sicilia sudoccidentale che ha trovato nuova linfa grazie alla visione lungimirante della famiglia Vaccaro. Fondata negli anni Settanta da Giacomo e Caterina Vaccaro, l’azienda si estende oggi per 90 ettari tra le suggestive colline della Valle del Belìce, contribuendo al riscatto e alla valorizzazione di un territorio a lungo dimenticato.

La presentazione del Catarratto Spumante Pas Dosè Sicilia DOC si terrà lunedì 15 aprile 2024, alle ore 13:00, presso il Padiglione 2 – Stand G71. Un’occasione imperdibile per degustare e scoprire questo nuovo gioiello dell’enologia siciliana.


Fazio al Vinitaly 2024: Investendo sulla DOC Erice, Puntando sulla Qualità e sull’Identità Territoriale

11. Aprile 2024 EVENTI 0
Fazio al Vinitaly 2024: Investendo sulla DOC Erice, Puntando sulla Qualità e sull’Identità Territoriale

La Casa Vinicola Fazio di Trapani si presenta al Vinitaly 2024 con uno spirito rinnovato e grandi aspettative per il futuro, sia sul mercato nazionale che internazionale. La 56esima edizione del prestigioso Salone del Vino sarà l’occasione perfetta per continuare il processo di rilancio del marchio, con restyling e annate di qualità.

La famiglia Fazio, nel completare il progetto di rilancio, ha portato avanti un approccio più razionale nella selezione dei vini, ottenendo una migliore riconoscibilità delle etichette, soprattutto per quanto riguarda i vitigni presenti nella DOC Erice. “Grillo, Perricone, Catarratto e Müller Thurgau sono i vitigni di maggior successo e con una netta riconoscibilità da parte del consumatore”, afferma Lilly Fazio, amministratore unico dell’azienda.

La Casa Vinicola Fazio si concentra principalmente sulla produzione di vini bianchi, ma punta a crescere anche sul fronte dei rossi, con un’attenzione particolare alla DOC Erice. Al Vinitaly 2024, il marchio presenterà un restyling completo di importanti etichette, come il Torre dei Venti Nero d’Avola e il Luce d’Oriente Syrah, simboli della rinascita e dell’identità territoriale dell’azienda.

Il percorso di riposizionamento del marchio ha già portato a importanti progressi dopo la pandemia, con una crescita del 12% nel fatturato 2023 nel segmento della ristorazione italiana. La Casa Vinicola Fazio guarda anche all’export, con aspettative positive soprattutto dal Giappone e dalla Cina.

La nuova identità visiva della DOC Erice è celebrata attraverso il restyling delle etichette, realizzate con eleganza e fascino dallo studio grafico ALIAS di Palermo. Queste nuove etichette riflettono l’identità e la bellezza del territorio siciliano, e simboleggiano il forte legame della Casa Vinicola Fazio con la sua terra d’origine.

Il Vinitaly 2024 rappresenta per la Casa Vinicola Fazio un’opportunità imperdibile per condividere la passione e l’impegno per la qualità e l’autenticità dei propri vini, e per consolidare il proprio ruolo di ambasciatore della Sicilia nel mondo del vino.


Principe di Corleone al Vinitaly 2024: Illuminando la Sicilia con Nuove Etichette e una Visione Territoriale Rinnovata

Principe di Corleone al Vinitaly 2024: Illuminando la Sicilia con Nuove Etichette e una Visione Territoriale Rinnovata

Il Vinitaly 2024 si prospetta come un’edizione straordinaria, con Principe di Corleone in prima linea a rappresentare il rinnovato splendore del vino siciliano. In un contesto dove la Sicilia riveste un ruolo sempre più centrale nel panorama vinicolo internazionale, le aziende a conduzione familiare come quella dei fratelli Leoluca e Pietro Pollara si ergono come paladini della tradizione e dell’innovazione.

Il fulcro dell’esposizione sarà la presentazione delle nuove etichette, simbolo di una rinnovata centralità per il territorio e per la DOC di Monreale. Le linee Sophia, Bianca di Corte, Quattro Canti e San Loè catturano l’anima autentica della Sicilia, mentre la linea Ridente omaggia i personaggi leggendari della poesia epica siciliana. Ogni vino è il risultato di un lavoro meticoloso e appassionato, mirato a celebrare l’unicità del territorio corleonese e la ricchezza delle sue varietà viticole.

Ma il Vinitaly non sarà solo un’occasione per degustare i vini di Principe di Corleone, bensì un’opportunità per raccontare la storia di Corleone e della sua rinascita grazie all’agricoltura. Leoluca e Pietro Pollara, con la loro visione illuminata, vogliono far risplendere il territorio e le sue eccellenze attraverso ogni bicchiere di vino, condividendo con il mondo la bellezza autentica della campagna siciliana.

L’azienda Pollara, con la sua carta dei vini rinnovata nel packaging, incarna l’eccellenza del vino siciliano e il profondo legame con la propria terra. Il loro impegno per la qualità e la valorizzazione del territorio si riflette in ogni bottiglia, testimoniando una tradizione secolare e un futuro luminoso per il vino siciliano.

Per chiunque sia appassionato di vino e desideri esplorare le eccellenze della Sicilia, l’appuntamento è al Padiglione 2 Stand 66F di Veronafiere, dove Principe di Corleone accoglierà gli ospiti con la sua ospitalità siciliana e la sua straordinaria selezione di vini. Un’opportunità da non perdere per assaporare il meglio della Sicilia e immergersi nella sua cultura enologica millenaria.